Serve un certificato di idoneità sportiva, anche per sub? Nel nostro staff è arrivato il Dott. Scacchetti

Un team sempre più ricco e preparato: lo staff del Centro Iperbarico di Ravenna cresce grazie all’arrivo di un brillante medico, il Dottor Marco Scacchetti. Laureato in Medicina e Chirurgia con una specializzazione in medicina dello sport, la sua passione per il mondo della subacquea è iniziata sui banchi dell’Università. Nei prossimi mesi affiancherà i medici del Centro e per conoscerlo meglio lo abbiamo intervistato.                                                            

Tra poco entrerà a far parte dello staff del Centro Iperbarico di Ravenna. Quale sarà il suo ruolo?medicina_sportiva
Sono molto felice di iniziare la mia attività al Centro Iperbarico, è un ambiente giovane e stimolante. Io mi occuperò di visite e di rilasciare certificati di idoneità sportiva, tra cui quelli per l’attività subacquea: sono tante le società di nuoto che organizzano corsi per ottenere il brevetto da sub e in questi casi è necessario un certificato. Ma non è solo per chi pratica attività agonistica: anche chi vuole immergersi a livello amatoriale può fare una visita con le stesse caratteristiche e sottoporsi agli stessi accertamenti clinici in modo da essere più sicuro delle proprie condizioni fisiche.                             

subUna laurea in medicina sportiva e una grande passione per l’immersione. Che cosa l’ha spinta a intraprendere questa specializzazione? 
Mi sono laureato in medicina dello sport nel 1985 con una tesi sull’embolia gassosa del subacqueo. L’embolia gassosa arteriosa è una grave patologia da decompressione a cui può andare incontro un subacqueo, che si manifesta con la presenza di bolle di gas all’interno della circolazione sanguigna. Nella mia tesi ho approfondito le cause e il trattamento d’urgenza di questa patologia. Il motivo che mi ha spinto a intraprendere questa specializzazione è stata la mia grande passione per lo sport, di ogni tipo: si può dire che ho unito l’utile al dilettevole! Per quanto riguarda il mondo della subacquea, invece, tutto è cominciato da un interesse prevalentemente di natura scientifico-accademica, per poi sfociare in una grande passione non sono professionale, ma anche personale: ho ottenuto diversi brevetti e mi ritengo un amante dell’immersione.                                                                                                                                                                           

In qualità di medico dello sport, che cosa intende fare o cosa le piacerebbe fare per gli appassionati di immersione al Centro Iperbarico di Ravenna?
Naturalmente è importante fare le visite di idoneità sportiva, oltre a questo però mi piacerebbe prestare assistenza sanitaria sul campo, al subacqueo e/o al personale subacqueo, in modo da garantire che l’attività sia svolta in sicurezza e intervenire se ci sia necessità. Durante la mia carriera ho fatto il medico sportivo in località isolate, per esempio alle Maldive e a Zanzibar, dove i subacquei avevano necessità di assistenza sanitaria e di visite.

Caro Dottore benvenuto nel nostro team! Le  facciamo un grande in bocca al lupo per il suo lavoro qui al Centro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *