Necrobiosi lipoidea in ragazza diabetica: si cura?

Salve sono una ragazza diabetica. Dal 2000, causa un periodo di glicemie alte, mi sono comparse sulla gamba destra frontale zona tibiale una serie di necrosi classificate come NECROBIOSI LIPOIDICA.

Ho sentito parlare del vostro centro come una possibilità di cura, vi chiedo cosa possa fare: c’è una possibilità effettiva?!

Grazie in anticipo per il vostro tempo,
Maria Elena Panzica

2 commenti a “Necrobiosi lipoidea in ragazza diabetica: si cura?

  1. Pasquale Longobardi on

    Gentile Maria Elena, grazie per l’attenzione.
    Ti suggerisco di leggere la storia che Giulia, ragazza di 28 anni diabetica e affetta da necrobiosi lipoidea, raccontata nel blog del Centro iperbarico Ravenna (http://www.iperbaricoravennablog.it/2013/05/27/un-lieve-intervento-di-chirurgia-plastica-per-ridurre-lesioni-da-necrosi-lipoidea-diabetica/) e le altre informazioni che troverai digitando “necrobiosi lipoidea” nella finestra di ricerca che è in alto a destra nel blog.

    In sintesi la cura consiste in farmaci per il controllo della risposta immunitaria (come la ciclosporina), tecniche di medicina rigenerativa (Plasma Ricco di Piastrine, gel piastrinico), chirurgia plastica mini-invasiva. La ossigenoterapia iperbarica è un utile facilitatore delle altre terapie proposte.

    La maggior parte di queste terapie sono applicate, con competenza, presso il Centro iperbarico Ravenna. Perché abbiano successo l’emoglobina glicata deve essere inferiore a 75 mmol/litro o al 9% (che corrisponde a una glicemia media di 212 mg/dl).

    Contatta la segreteria del Centro iperbarico Ravenna (email: segreteria@iperbaricoravenna.it; telefono 335-369120) per informazioni o appuntamento.

    Un cordiale saluto,
    Pasquale Longobardi

    Rispondi
  2. Margherita Carbone on

    B.sera,
    Sono una ragazza di 29 anni affetta da 14di necrobiosi lipoidica.
    Ho tutte e 2 le gambe piene di macchie o per meglio dire ormai fanno un unico scudo nella parte anteriore delle gambe.
    La mia domanda e: Fin dove si spingono queste macchie? Si puo arrivare all amputazione?dopo che si estendono nel davanti degli arti inferior dove camminano?possono intaccare parti come vene?
    Grazie in anticipo
    Cordiali saluti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *