Conflitto e condropatia all'anca: l'ossigenoterapia può aiutare?

Buongiorno,
sono stato operato a maggio del 2013 di FAI (tipo CAM) con impianto di fattori di crescita e perforazioni a livello dell’acetabolo per condropatia severa.
Ad oggi l’articolarità è migliorata ma persiste una certa rigidità in flessione e spt un dolore a livello inguinale nella fase del passo (in estensione dell’anca operata).
Sto assumendo condroprotettori per os (glucosamina 1,5 g. e condroitin solfato 1,2 g.) da circa 10gg e ho fatto un ‘infiltrazione con acido ialuronico ieri.
Mi sono state prescritte 30 sedute di OTI, possono aiutare?
La strada è quella corretta?
Devo pensare a qlc di diverso?
Grazie

Un commento a “Conflitto e condropatia all'anca: l'ossigenoterapia può aiutare?

  1. Andrea Galvani on

    Buongiorno Federico,
    proprio ieri ho avuto modo di discutere il suo caso telefonicamente con il collega specialista Fisiatra Dott. Fontana che collabora con noi al Centro Iperbarico di Ravenna.
    Il percorso che lei sta seguendo è sicuramente ben strutturato, il consiglio che possiamo darle è quello di sottoporsi al trattamento con Ossigeno Iperbarico nel periodo immediatamente successivo all’impianto dei Fattori di crescita, poiché le due terapie risulterebbero sinergiche.

    In ogni caso una valutazione Fisiatrica le sarebbe molto utile per valutare un’eventuale terapia riabilitativa e il percorso più indicato nel suo caso.

    In bocca al lupo per una pronta guarigione!

    Cordialmente,
    Dott. Andrea Galvani

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *