Forte dolore alla schiena e difficoltà ad alzarsi dal letto a causa della discite: cosa fare?

Mio padre il 15 luglio è stato operato di enria discale l4 l5 e da allora è peggiorato: ha dolore forte alla schiena e non si può neppure sedere a tavola. Siamo stati da vari Professori e dalla risonanza magetica hanno detto che ha una forte discite che sta curando con cortisone. Ancora però non ha avuto risultati e sta sempre a letto con dolore.

Gentilmente mi saprebbe dare qualche informazione? Siamo davvero esausti e non sappiamo più cosa fare.

Grazie

 

Un commento a “Forte dolore alla schiena e difficoltà ad alzarsi dal letto a causa della discite: cosa fare?

  1. Nedjoua Belckacem on

    Cara Concetta,
    grazie per l’attenzione e l’interesse che ci dimostra e mi dispiace per la grande sofferenza quotidiana di suo padre.

    Partiamo dal fatto che la spondilodiscite è un’infiammazione localizzata a livello delle vertebre (spondilite) e dei dischi intervertebrali (discite) che può essere provocata da varie malattie infiammatorie o infettive (tubercolosi, brucellosi, salmonellosi, ecc).
    La terapia iperbarica, grazie al suo effetto antibatterico e anti-infiammatorio, può intervenire per ridurre e limitare l’infezione e/o l’infiammazione (favorisce la detersione del focolaio settico e il riassorbimento dell’edema). La spondilodiscite infatti è una delle indicazioni dell’ossigenoterapia iperbarica e noi la trattiamo da anni con discreti risultati: i pazienti hanno riportato una riduzione del dolore e un miglioramento della mobilità e della deambulazione.

    Tuttavia, le probabilità di guarigione della spondilodiscite dipendono dalla cura della sua causa determinante. La terapia iperbarica deve quindi essere associata alla terapia più adatta per curare la causa primaria della malattia: nel caso delle forme infiammatorie deve essere associata all’’impiego di farmaci anti-infiammatori (compresi I cortisonici) e nel caso delle forme infettive deve essere affiancata da terapia antibiotica.
    Inoltre, a tutti i pazienti trattati qui al Centro iperbarico di Ravenna abbiamo fatto indossare un corsetto rigido e sono stati in riposo assoluto.

    Per capire quale è la causa della malattia e come impostare la terapia, oltre agli esami strettamente ortopedici che ricercano varie malattie infiammatorie e infettive, è necessario un approfondimento diagnostico con esami immunologici e microbiologici (esami colturali e ematici sierologici). In alcuni casi è necessario anche ricorrere ad esami bioptici (biopsia nella sede della lesione vertebrale).

    Dopo aver fatto questi accertamenti è opportuno fare una visita per valutare i risultati degli esami e le condizioni cliniche generali di suo padre (se coesistono altre malattie e/o controindicazioni alla terapia iperbarica) in modo da poter impostare la miglior terapia per il suo caso.

    Se siete interessati a fare questo percorso con noi saremo felici di ricevervi presso il nostro Centro dopo aver svolto le indagini di pertinenza diagnostica (richieste e valutate da un reumatologo o infettivologo) di cui vi ho parlato sopra.

    Per maggiori informazioni o per prenotare una visita potete chiamare la Segreteria del Centro Iperbarico al numero 0544 500152.

    In attesa di notizie, faccio le auguri di una completa e imminente guarigione a suo padre
    Dott.ssa Nedjoua Belkacem

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *