Aborto con complicanze: quando potrò immergermi?

Buongiorno, ho dovuto purtroppo sottopormi a un aborto lunedì 9/07/2012 in anestesia totale. Inoltre dal 28 giugno e ancora per tutta la prossima settimana (circa 18 luglio 2012) sono e sarò sotto terapia antibiotica (Augmentin 1 settimana e Zimox per le altre 2 settimane) a causa di un’infezione partita dalla testa che mi ha creato sia febbre a 38/39°C per i primi 3 gg, sia un edema facciale.

Non hanno saputo dirmi da cosa sia stato causato, hanno solo escluso la puntura di zecca.

Vorrei sapere se il 21/07/2012 posso andare a fare un’immersione full day sito Tegnue / Evdokia (Chioggia) in nitrox oppure se sia meglio rimandare? Se fosse meglio rimandare, mi puo’ dire quando potrei riprendere l’attività subacquea? Graziana

0 commenti a “Aborto con complicanze: quando potrò immergermi?

  1. Pasquale Longobardi on

    cara Graziana, mi dispiace per l’aborto: mi rende triste.
    Per l’idoneità al ritorno in immersione dipende da come ti senti fisicamente e dal livello di emoglobina (normale sopra 12 grammi per decilitro). Inoltre sarebbe necessario chiarire la causa del malessere e completare la terapia antibiotica, verificando che non si ripresenti la febbre e il malessere. Prima di immergerti, il tuo organismo dovrà essere in equilibrio senza farmaci.
    Generalmente si consiglia di tornare in immersione un mese dopo l’intervento chirurgico previa visita da parte di un medico subacqueo. E’ anche vero che una bella e tranquilla immersione sarebbe corroborante per la tua psiche. Ciao, Pasquale

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *