Auguri "iperbarici"

staff Centro iperbarico Ravenna

auguri Centro iperbarico Ravenna

Cari amici del Centro iperbarico Ravenna, felicissimi auguri di serene festività con immenso affetto.

Grazie per l’attenzione che dedicate al blog del Centro iperbarico di Ravenna.

Nel 2010 sono stati raggiunti tutti gli obiettivi che erano stati condivisi tra la dirigenza e lo staff per i settori della ossigenoterapia iperbarica, del Centro Cura Ferite Difficili Ausl Ravenna, della medicina subacquea, della ricerca.

Siamo grati agli imprenditori storici (Faustolo Rambelli, Franco Nanni, Roberto Nanni) per aver visualizzato e creato il Centro. Siamo grati alla nuova generazione di imprenditori (Piergiorgio Marotti, Paolo Nanni, Andrea Rambelli) per l’abilità nel mantenere il difficile equilibrio tra costosa eccelenza e floridità finanziaria in un ambito, quello della Sanità,  gravato da tagli alle risorse, budget fissi, tariffe bloccate.

Il successo del Centro iperbarico Ravenna risiede nella esperienza ventennale, nella competenza del personale, nell’attenzione alla sicurezza. Sicurezza sia verso la tutela fisica dei pazienti e del personale che, nel senso lato, della certezza nella previsione dei risultati. Prevedere, condividere con il paziente e i parenti, le aspettative terapeutiche permette di lavorare meglio perchè si crea una migliore complicità con il paziente e familiari, di escludere alternative terapeutiche più efficaci (leggi il toccante post di Raffaella relativo alla spondilodiscite), di evitare spreco di tempo.

La forza del Centro iperbarico Ravenna è il personale che, inserito in un modello gestionale piatto (fa chi sa fare, senza gerarchie e protocolli), considera il Centro come espansione del proprio sè. C’è l’orgoglio di dare il meglio.

Ne sono esempio Patrizia Baroni, consigliere nazionale dell’Associazione Italiana Ulcere Cutanee (AIUC), adorata dai pazienti, dagli infermieri (interni ed esterni al Centro), dai medici di medicina generale e ospedalieri che le affidano i loro pazienti. Il successo del Centro Cura Ferite Difficili Ausl Ravenna trae linfa vitale dalla competenza e dedizione delle infermiere che collaborano con Patrizia: Elena Bezzi, entusiasta del linfodrenaggio e tecniche correlate; Tamara Melandri (infemiera esperta in emergenza); Klarida Hoxha (che ha scelto di collaborare con il Centro subito dopo la recente laurea in scienze infermieristiche) e l’infaticabile OSS Marina Comandini. L’archiettura amministrativa del Centro è retta dalla abile “ragioniera” Valeria Mazzotti: grazie a Patrizia e Valeria, dal 2004 a oggi è sempre stato centrato al centesimo il rispetto del budget allocato dalla Ausl Ravenna al Centro.

Così come è fervido l’impegno quotidiano delle infermiere che collaborano nel settore della ossigenoterapia iperbarica, abilmente coordinato da Alessandra Sasselli. Ogni giorno ascoltano e assistono oltre cento pazienti, li confortano per alleviare il loro disagio. Nel 2010 sono state angeli custodi “iperbarici” per diciasettemila volte.

Per la parte tecnica Gianluca Baroni, responsabile dei tecnici iperbarici, è stimato come autorevole esperto di tecnologia iperbarica e gas medicali. Il team dei tecnici iperbarici batte quello dei supereroi della Marvel – nessun fermo camera, nè inconveniente tecnico dal 1990 a oggi (venti anni di attività): Luca Brigliadori, Roberto Forlivesi, Stefano Matteucci (amabile “avatar” del Direttore sanitario) e Davide Strada (il nostro esperto nella gestione dei dati statistici sulla qualità percepita dai pazienti).

Siamo orgogliosi dei medici che hanno scelto di collaborare stabilmente con il Centro: sia i rianimatori già stimati ed esperti, come Giuliano Benini e Paolo Lega che i giovani medici dal roseo futuro professionale, come i rianimatori Paola Giangreco e Marco Merli; il vulcanico appassionato di maxi emergenza, Moreno Pozza; lo stimato medico dello sport e apprezzato naturopata, Francesco Medri.

La segreteria è il cruciale crocevia tra le tante attività svolte al Centro iperbarico Ravenna (milletrecento pazienti per cinquantamila prestazioni), riteniamo sia una forza del Centro il solare sorriso e la professionalità con il quale i pazienti sono accolti da Francesca Cappai, Rita Maria Scardovi e da Silvia.

Gli esempi citati valgono per lo spirito che pervade tutto lo staff, troppo numeroso per citare tutti (alla recente cena sociale eravamo in sessanta).

L’elemento che ci accomuna è il credere che sia prioritaria la Salute (benessere delle persone) rispetto alla Sanità (gestione economica del settore). La strategia che abbiamo scelto per operare bene è assorbire il meglio – a livello internazionale – della cultura clinica, dei percorsi assistenziali e delle innovazioni tecniche; applicarla nella pratica quotidiana; diffonderla ai pazienti, collaboratori e amici.

Siamo i primi per passione e vogliamo rimanere tali.

un abbraccio, Pasquale Longobardi (direttore sanitario Centro iperbarico Ravenna sin dall’attivazione nel 1990)

nota: la foto subacquea è di Claudio Ripa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *