I trattamenti estetici possono essere fatti in estate?

L’estate, complice la luce, le numerose occasioni di festa e le uscite in compagnia, porta con sé la voglia di sentirsi più belli e in forma. La medicina estetica in estate non si ferma; basta scegliere il trattamento giusto e seguire specifiche accortezze per evitare complicanze.

La nostra Dottoressa Claudia Rastelli, esperta in medicina estetica, ci spiega quali trattamenti estetici possono essere fatti in estate, quali sono i più richiesti e cosa evitare.

trattamenti esteticiI trattamenti estetici più richiesti in questo periodo sono sicuramente quelli che ci aiutano ad affrontare al meglio la prova costume, quindi via libera alla mesoterapia per trattare l’inestetismo della cellulite o per migliorare le lassità cutanee residue da dimagrimenti, gravidanze o semplicemente dovute al trascorrere del tempo.

Presso il nostro Centro sono disponibili due percorsi di mesoterapia. Nel primo, indicato in caso di cellulite, si inietta un cocktail di sostanze omeopatiche, allo scopo di migliorare il microcircolo e il metabolismo delle cellule adipose, riducendo così il tanto odiato effetto a “buccia d’arancia”. Nel secondo, consigliato in caso di cedimenti della pelle dovuti a perdite di peso, si migliora il rilassamento cutaneo grazie a iniezioni di polinucleotidi. Solitamente le zone più trattate sono: seno e braccia “a tendina”, pancia e interno coscia.

Per questi trattamenti sono necessarie sedute settimanali per un numero che varia in base alla complessità del quadro clinico.

Per quanto riguarda il volto consiglio vivamente di effettuare un ciclo di biostimolazione con acido ialuronico e polinucleotidi, al fine di fare un carico di idratazione e nutrienti per contrastare il processo di invecchiamento che il sole provoca alla cute esposta ai raggi U.V.

Non sono controindicati neppure trattamenti a base di filler all’acido ialuronico e botulino, con le uniche accortezze di non esporsi direttamente al sole il giorno dell’infiltrazione e in quello seguente, in quanto la tossina botulinica con il calore si inattiva, ma anche perché se ci fosse arrossamento cutaneo da irritazione o la formazione di un livido il rischio è di macchiare la pelle.

Ricapitolando: sì ai trattamenti di medicina estetica in estate, evitando però di esporsi al sole diretto in caso di piccole complicazioni come arrossamenti e lividi cutanei e rispettando sempre la regola generale di applicare un’ottima protezione solare sulla pelle.

Se volete saperne di più o se volete fissare un primo appuntamento per una valutazione con la Dottoressa Rastelli, potete chiamare la segreteria del Centro al numero 0544 500152 oppure scrivere una mail all’indirizzo: segreteria@iperbaricoravenna.it

Buona estate a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *