Sospetto infarto osseo, come procedere?

Gentili Dottori,  questa è una diagnosi a seguito di una tac:
“In via collaterale a livello del collo femorale sinistro si apprezza alterazione morfostrutturale di circa 2.2 x 1.5 cm circa, caratterizzata da aspetto prevalentemente osteolitico centrale e margini sclerotici serpiginosi compatibile in prima ipotesi con esito di infarto osseo”.

La tac in realtà mi era stata prescritta per degli accertamenti su dei calcoli biliari. Vorrei sapere mi potete dire di che si tratta e come posso risolvere. I sintomi non sono molto evidenti, quasi nulli anche se ogni tanto sento un fastidio all’altezza dell’anca sinistra, ma senza particolari dolori intensi.
Saluti

Un commento a “Sospetto infarto osseo, come procedere?

  1. Dr.ssa Claudia Rastelli on

    Salve Signor Giuseppe,

    La sua Tac rileva la presenza di esiti di infarto osseo o anche detto Osteonerosi. Le consiglio di effettuare una Risonanza Magnetica al fine di valutare in maniera più precisa e specifica l’estensione e il grado della sua malattia.

    Una volta eseguito tale esame è possibile poi effettuare una visita medica Iperbarica per capire se sia indicata per Lei la Terapia in camera Iperbarica.

    Il fatto che non abbia molto male ne deficit funzionali mi fa ben sperare che lei sia affetto da un quadro iniziale di Osteonecrosi. Le consiglio di non fare sforzi eccessivi ed usare le stampelle per la deambulazione per evitare un peggioramento della condizione ossea.

    Per effettuare una visita medica o per ulteriori informazioni la invito a contattarci allo 0544.500152

    Cordiali Saluti,
    Dott.ssa Claudia Rastelli

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *