Incidente da decompressione

Definizione
Sindrome con diverse manifestazioni cliniche e diverse evoluzioni causata dal passaggio del paziente da un ambiente a pressione relativamente alta ad una pressione relativamente bassa. Tale riduzione di pressione porta il gas inerte che è in forma fisica nei tessuti e nei vasi, ad entrare in fase gassosa: ciò può determinare una eccessiva formazione di bolle di gas nei tessuti, nelle arterie e nelle vene.

 

Posologia
Gli incidenti più gravi sono trattati con tabelle con ossigeno puro a 2,8 bar (tabella 6 US Navy) oppure con miscele azoto-ossigeno o elio-ossigeno, 50/50% a 3 bar (tabella Comex CX30). Gli incidenti meno gravi o le forme dolorose vanno trattati con tabelle in ossigeno puro a 2,8 bar (tabelle 5 o 6 US Navy). Il protocollo di trattamento successivo alla ricompressione iniziale (terapia di consolidamento) deve prevedere una durata massima di dieci sedute o la prosecuzione fino alla stabilizzazione del quadro clinico.

 

Bibliografia
• Wattel F, Mathieu D. Recommendation of the Jury of 2nd European Consensus Conference on Treatment of decompression accidents in recreational diving, Marseille (Fr), 1996.
• Mathieu D. Recommendation of the Jury of 7th European Consensus Conference on Hyperbaric Medicine, Lille (Fr), 2004