Nicola chiede un consulto professionale per sua madre, affetta da ulcera.

Salve,
vorrei sapere quali sono i rimedi per la cura di un’ulcera alla gamba di mia madre, che da quasi 5 mesi  la fa soffrire e non accenna a guarire.

Grazie,
Nicola

Un commento a “Nicola chiede un consulto professionale per sua madre, affetta da ulcera.

  1. Sofia Fioravanti on

    Gentile Nicola, grazie per averci scritto.
    Mi spiace molto per sua madre, so quanto questa situazione possa essere dolorosa, per questo cercherò di essere il più esaustiva possibile, anche se le informazioni che mi dà non sono molte.

    Il primo passo è, se non lo ha già fatto, l’esecuzione di un ecodoppler arterioso e venoso degli arti inferiori. Una volta fatto ciò può contattare un team di esperti che valuterà i motivi per cui la lesione non guarisce.

    Presso il nostro centro, ad esempio, si esegue una prima visita con medico ed infermiere in cui si valutano:
    · Condizioni di salute del paziente in generale (presenza di diabete, pressione alta, patologie reumatiche e l’eventuale utilizzo di farmaci che possono ritardare la guarigione, come gli anticoagulanti o cortisone)
    · Condizioni della ferita, come ad esempio la presenza di fibrina o biofilm, la condizione dei bordi, il grado di granulazione
    · Condizioni della circolazione attraverso esami specifici
    · Presenza di dolore, dal momento che l’organismo tende a concentrare tutte le proprie energie su di esso e non sul sanare l’ulcera.

    Tutti questi fattori ci permettono di capire quali sono i problemi che impediscono alla ferita di sua madre di chiudersi e porvi quindi rimedio. A questo punto si decide il percorso più idoneo che comprende medicazioni e bendaggi più adatti, ma anche, eventualmente, terapia iperbarica o trattamenti alternativi come la terapia a pressione negativa, che sfrutta il vuoto per aiutare le lesioni a guarire, oppure la fotobiomodulazione, la quale utilizza invece la luce led per ridurre l’infiammazione, per favorire la produzione di nuove cellule epiteliali e promuovere la formazione di nuovi vasi.

    Tutto il team del Centro Iperbarico di Ravenna sarebbe felice di potervi aiutare. Può contattare la segreteria al numero 0544500152 o mandare una mail all’indirizzo segreteria@iperbaricoravenna.it, spiegando qual è il suo problema.

    Nella speranza di esserle stata utile le porgo cordiali saluti.
    Sofia Fioravanti
    Infermiera Centro Cure Ferite Difficili del Centro Iperbarico di Ravenna

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *