Fibromialgia e ossigenoterapia iperbarica: lo studio del Dott. Efrati e della sua equipe

La Fibromialgia è una malattia cronica, debilitante e complessa che compromette la qualità di vita del 2-4% della popolazione, a causa del dolore generato.  Può essere accompagnata (e forse collegata) ad altre condizioni fisiche e mentali che comprendono stanchezza, deterioramento cognitivo, sindrome del colon irritabile e disturbi del sonno.

Non è una malattia rara, affligge più di un milione e mezzo di persone in Italia, in particolare le donne, senza differenze di età e negli ultimi anni sono diverse le associazioni e i movimenti dal basso nati per  sensibilizzare le istituzioni su questa malattia.

Uno studio condotto dal Dott. Shai Efrati e dalla sua equipe del Sagol Center for Hyperbaric Medicine and Research, presentato nel 2015 e pubblicato su PLoS ONE, ha avuto come obiettivo quello di valutare l’effetto dell’ossigenoterapia iperbarica (HBOT) sui sintomi e l’attività cerebrale nella sindrome fibromialgica.

Sono state coinvolte 48 donne con diagnosi di fibromialgia che hanno completato due mesi di terapia con ossigeno iperbarico.

Lo studio ha fornito evidenza che l’HBOT può migliorare i sintomi e la qualità della vita dei pazienti fibromialgici. Inoltre ha dimostrato che può indurre neuroplasticità e rettificare in modo significativo l’attività cerebrale anomale nelle aree legate al dolore dei pazienti affetti da fibromialgia.

Al recente congresso EUBS 2017 si è dibattuto molto di fibromialgia e terapia iperbarica.

Il Dott. Efrati, presente al congresso, ha spiegato, in una breve intervista, che il problema nella fibromialgia non è nel punto in cui si sente dolore, ma è nel cervello, in particolare nell’area che ha il compito di interpretare il dolore.

Inoltre ha spiegato che le persone che soffrono di fibromialgia vivono come all’interno di una realtà virtuale: sentono il dolore ma non hanno un problema in un specifico punto dove lo avvertono. Oggi non solo è possibile mappare queste aree specifiche ma grazie al trattamento con ossigeno terapia iperbarica il 70% dei pazienti fibromialgici ottiene miglioramenti significativi.

Un commento a “Fibromialgia e ossigenoterapia iperbarica: lo studio del Dott. Efrati e della sua equipe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *