Improvvisa ipoacusia all’orecchio: non si trattava di semplice catarro

Buongiorno,

il 29 dicembre ho sentito una chiusura all’orecchio sinistro e dal 30 dicembre è arrivata la febbre.
Visitandomi il medico di base mi dice che la causa del problema era il catarro.

Inizio aerosol perdendo giorni preziosi e solo il 16 gennaio comincio flebo di cortisone e glicerolo ma ormai il mio udito se ne è praticamente andato: 80 db.
Da lunedì 30 gennaio ho cominciato la camera iperbarica, dopo 5 sedute non ho sentito miglioramenti.

Dopo quante sedute è possibile sperare di avere dei miglioramenti?
A Ravenna siete più specializzati per il mio tipo di patologia?
Aspetto un vostro parere,
grazie

Paola

Un commento a “Improvvisa ipoacusia all’orecchio: non si trattava di semplice catarro

  1. Andrea Galvani on

    Buongiorno,

    grazie per averci scritto.

    La prima consulenza di otorinolaringoiatria con audiometria di controllo viene richiesta dopo 15 sedute di Ossigenoterapia iperbarica. Se dopo questo controllo il quadro risulterà stazionario o si registrerà anche solo lievemente migliorato allora si può estendere la prescrizione precedente con ulteriori 10 sedute (25 totali).

    Un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione.
    Se ha bisogno di altre informazioni non esiti a contattarci allo 0544-500152 oppure via mail: segreteria@iperbaricoravenna.it

    Buona giornata,

    Dott. Andrea Galvani
    Laurea in Medicina e Chirurgia all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, n. ordine dei Medici Chirurghi di Rimini: 02337

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *