Il forte dolore alle gambe non permette più a mio padre di stare in piedi

Ultimamente mio padre non riesce più a stare in piedi e accusa forti dolori agli arti inferiori, chiedevo se vale la pena affrontare il viaggio da Lecce fino a Ravenna per un eventuale trattamento di terapia iperbarica.

Questo è il referto dell’ultimo esame che ha fatto:

Ateromasia fibrocalcifica delle areefemorali e poplitee bilateralmente. stent su femorale superficiale dx pervio. Stent su poplitea dx ostruito. Non rilevato flusso nelle tibiali di dx. A sinistra ostruzione della femorale superficiale. Flusso post-ostruttivo nella poplitea e nella tibiale posteriore.  Paziente affetto da diabete mellito Tipo 2 – Portatore di PMK.  

Grazie

Un commento a “Il forte dolore alle gambe non permette più a mio padre di stare in piedi

  1. Claudia Rastelli on

    Gentile Signor Michele, grazie per averci scritto.

    È difficile rispondere alla sua domanda in quanto mancano molti elementi utili a capire la situazione specifica di suo padre.

    Ciò che capisco dalla sua richiesta è che suo padre è affetto da un’arteriopatia cronica ostruttiva degli arti inferiori e ha già subito interventi di rivascolarizzazione che purtroppo non sono andati a buon fine.

    Detto ciò, mi sento di consigliarle innanzitutto una visita da un Chirurgo Vascolare per valutare se è il caso di fare un nuovo intervento. Infatti è molto probabile che i dolori che gli impediscono di camminare siano di natura ischemica: in poche parole, i tessuti periferici soffrono a causa di un insufficiente apporto di sangue ricco di ossigeno e nutrimenti.

    Le consiglio inoltre un buon controllo della glicemia che potrebbe influenzare in senso negativo il quadro clinico complessivo.

    Per qualsiasi ulteriore chiarimento o richiesta di informazioni rimaniamo a disposizione.

    Un saluto cordiale,
    Dott.ssa Claudia Rastelli
    Laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Ferrara.
    N. ordine dei Medici Chirurghi di Rimini: 2074

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *