Recuperare velocemente dopo una frattura grazie all’Ossigenoterapia Iperbarica, è possibile?

Salve dottore,
mi sono operato di frattura piatto tibiale e volevo chiedervi se con la terapia iperbarica è possibile ridurre  i tempi di recupero, almeno per quanto riguarda la possibilità di camminare senza stampelle.

Grazie tante

 

 

Un commento a “Recuperare velocemente dopo una frattura grazie all’Ossigenoterapia Iperbarica, è possibile?

  1. Andrea Galvani on

    Buongiorno sig. Matteo
    Grazie per averci scritto.

    I cicli con l’ossigeno iperbarico sono utili poiché stimolano un gruppo di cellule presenti nell’osso chiamati OSTEOBLASTI: queste cellule sono deputate alla produzione di nuova matrice ossea, necessaria per “saldare” la porzione fratturata. Inoltre l’ossigeno iperbarico aumenta la sintesi del monossido di azoto e favorisce la formazione di nuovi vasi sanguigni, di conseguenza stimolando questi meccanismi fisiologici di riparazione si aumentano le probabilità di velocizzare il recupero.

    E’ però importante sottolineare anche che nel recupero da una frattura ossea l’ossigenoterapia Iperbarica deve essere inserita all’interno di un percorso terapeutico intenso e multidisciplinare.

    Il percorso che seguiamo al Centro Iperbarico insieme al ciclo di almeno 20 sedute di Ossigenoterapia Iperbarica (il numero esatto verrà stabilito dal medico dopo la prima visita) prevede anche:
    • consulenza fisiatrica con il collega Dott. Fontana
    • tecarterapia
    • fisioterapia
    • terapia riabilitativa in acqua
    • eventuale massaggio connettivale per lo sbrigliamento delle ferite (se necessario).

    Le sedute di terapia iperbarica vengono effettuate due volte al giorno dal lunedì al venerdì perciò per completare un ciclo di 20 sedute è necessario che possa rimanere a Ravenna almeno due settimane.

    Se vuole prenotare una visita può chiamare la nostra segreteria al numero 0544 500152, in ogni caso le mando un grosso in bocca al lupo per una guarigione il più rapida possibile.

    Cordialmente,
    Dott. Andrea Galvani

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *