Cinque sedute di camera iperbarica per guarire da una frattura alla caviglia in tempi rapidi

paolo forlivesiPaolo ha 14 anni, gioca a rugby nella squadra del Cesena e ha una passione per questo sport così grande da non fermarsi neanche di fronte a una brutta frattura alla caviglia.

Per tornare a correre al più presto sul campo da rugby, Paolo ha fatto un ciclo di terapia iperbarica qui al Centro di Ravenna dove lavora anche suo papà Roberto, che ci ha raccontato la sua storia.

Cosa è successo a Paolo?
L’ultimo giorno di ottobre, durante una partita, Paolo è scivolato nel fango e gli altri giocatori gli sono caduti addosso. Subito ha sentito un grande dolore alla caviglia e l’abbiamo portato al pronto soccorso di Cesena. Qui il medico ortopedico Fanton ci ha comunicato che Paolo sarebbe stato operato d’urgenza perché la frattura era molto brutta.

Come ha reagito?
Sinceramente non ci aspettavamo che fosse una cosa così seria e la sua unica preoccupazione è stata quella di tornare a giocare il prima possibile. Paolo cha chiesto al dottore quanto tempo gli ci sarebbe voluto per tornare in campo se avesse fatto il tiraggio della caviglia invece che l’operazione, una pratica molto dolorosa ma che permette di diminuire notevolmente i tempi di recupero. Il dottor Fanton ha scelto di fare questo tentativo, si è preso molta responsabilità ma è stato molto bravo: la caviglia è tornata a posto!

Perché avete scelto di fare anche terapia iperbarica?
Abbiamo portato Paolo al Centro Iperbarico per accelerare e fortificare l’osso e per scongiurare il rischio di necrosi in età avanzata. Ha fatto 5 sedute di camera iperbarica e la RX che ha fatto alla fine del ciclo ha confermato che la frattura si era ridotta in tempi rapidissimi con grande stupore da parte di tutti.

Un risultato molto buono..
Sì, anche il medico ortopedico di Cesena ha detto che grazie alla camera iperbarica era stato fatto un ottimo lavoro: di solito questo tipo di fratture guariscono in circa 4 mesi, mentre Paolo dopo 70 giorni ha rincominciato ad allenarsi e dopo 90 ha fatto la sua prima partita.

Ora come va?
Ora non ha più nessun problema. Gioca tutte le partite e le vincono tutte! Paolo è molto contento perché ci teneva davvero tanto a tornare in campo il prima possibile, addirittura quando vedeva delle partite di rugby in TV cambiava canale perché gli dispiaceva troppo non poter giocare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *