Al Centro Iperbarico si sperimenta GENERA, un nuovo macchinario per pulire le ferite

Elia-RicciIl Centro Iperbarico di Ravenna è considerato un’eccellenza nella cura delle ulcere cutanee, per questo per qualche mese ci è stato proposto di provare un’innovativa macchina  per la cura delle ferite: si chiama GENERA e permette di pulire le ferite riducendone la carica batterica, cioè rimuovendo i batteri che si trovano sulla ferita.

Il prof. Elia Ricci, tra i massimi esperti in Italia nel campo della cura delle ulcere cutanee, è stato al Centro Iperbarico per sperimentare la nuova macchina e abbiamo  colto l’occasione per fargli qualche domanda.

Buongiorno professore, ci può spiegare quali sono i vantaggi di questo nuovo macchinario?
Uno dei vantaggi più importanti di GENERA è che permette di eliminare i batteri presenti sulla ferita riducendo il dolore che si prova nel momento della pulizia. Inoltre rispetto ad altri simili è un macchinario meno aggressivo che può essere utilizzato non solo da medici ma anche da infermieri.

Quanto sono diffuse oggi queste nuove tecniche?
La ricerca sta sviluppando macchinari sempre più avanzati che però sono molto costosi e quindi ancora fanno fatica ad affermarsi, sia nelle strutture pubbliche che private. Per il momento queste tecniche sono più utilizzate all’estero, ma pian piano si stanno diffondendo anche nel nostro Paese, soprattutto nei Centri di eccellenza.

Perché è stato scelto di farla provare al Centro Iperbarico di Ravenna?
E’ stato scelto di donarla in prova qui al Centro Iperbarico di Ravenna perché è riconosciuto come un Centro di eccellenza per la cura delle ferite difficili e l’obiettivo è farlo diventare il punto di riferimento del Centro – Nord Italia.

Ci fa davvero molto piacere! Un’ultima domanda: qual è oggi la situazione della vulnologia in Italia?
Negli ultimi anni la cultura vulnologica in Italia è cresciuta molto ma purtroppo la scarsa attenzione politica e la difficile situazione economica rendono molto faticoso lo sviluppo del settore.
I costi per il sistema sanitario stanno aumentando perché la popolazione invecchia e le ulcere cutanee sono una malattia che colpisce prevalentemente gli anziani. Nonostante questo gli investimenti nel settore tendono a diminuire a causa delle poche risorse economiche e la cura delle ferite difficili viene affidata per lo più a centri privati, ma le persone anziane hanno pochi soldi per curarsi. Al momento la situazione è un po’ complicata, speriamo che in futuro si possa fare di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *