Ferita infetta alla gamba destra: come medicarla?

Buonasera Dott.re Longobardi,
innanzitutto complimenti per la sua professionalità. Ho trovato il suo nominativo navigando via web in merito ad un problema che affligge mia madre. Circa 40 giorni fa è caduta e gli sono stati messi 3/4 punti di sutura su l’arto inferiore destro. Al pronto soccorso non gli sono stati prescritti degli antibiotici, pertanto circa due giorni dopo l’accaduto la ferita si è gonfiata ed è diventata rossa e pulsante. Il medico curante le ha prescritto antibiotici per bocca insieme alla medicazione della ferita con acqua ossigenata e soluzione fisiologica. Ad oggi la situazione non sembra migliorata, anzi un altro medico gli ha prescritto delle iniezioni di antibiotici Ceftriaxone, punture sulla pancia e applicazione di una pomata cicatrizzante di Iruxol. La situazione sta diventando per tutti devastante, potrebbe gentilmente darci qualche consiglio? Premetto che non è diabetica .
Cordialmente,
Antonella Truini

4 commenti a “Ferita infetta alla gamba destra: come medicarla?

  1. Patrizia Baroni on

    Cara Antonella, comprendo la sua preoccupazione, per darle qualche indicazione mi servirebbe sapere se è stato eseguito un ecocolordoppler per valutare la situazione circolatoria. Può inviarlo all’indirizzo email della segreteria del Centro Iperbarico segreteria@iperbaricoravenna.it, all’attenzione di Patrizia Baroni.
    Per il momento le suggerirei di far rimuovere i punti lasciando la ferita aperta fino ad infezione risolta, medicandola con Soffargen tutti i giorni.
    Mi faccia sapere come va.

    Grazie, Cordiali saluti,
    Patrizia Baroni

    Rispondi
  2. monica maccarone on

    Dal canto mio, dopo aver inviato una accorata richiesta sin dal 21 febbraio, per una grave ed urgente situazione di mia mamma, lamento un riscontro negativo della Vs struttura. Purtroppo non posso condividere gli apprezzamenti di altri utenti.
    Monica Maccarone Firenze

    Rispondi
  3. Redazione on

    Cara Monica,
    ci dispiace molto per sua mamma e per la sua sofferenza, in questo post può leggere la risposta della nostra coordinatrice infermieristica Patrizia Baroni.

    Ci scusiamo per il ritardo ma ogni giorno riceviamo numerose richieste da parte di pazienti che hanno bisogno di aiuto ed esaminare ogni singolo caso richiede un po’ di tempo. Per cercare di migliorare il servizio da gennaio abbiamo allargato la redazione, oggi composta da nove persone tra medici, infermieri e tecnici del Centro Iperbarico che ogni giorno si impegnano volontariamente per dare una risposta a tutte le persone che hanno bisogno.

    Speriamo di riuscire velocizzare il più possibile i tempi di risposta, ma per casi molto urgenti invitiamo comunque tutti a contattare la Segreteria del Centro Iperbarico di Ravenna al numero 0544 500152 oppure scrivendo una email a segreteria@iperbaricoravenna.it.

    Speriamo di avere presto sue notizie.
    Un caro saluto,
    la redazione

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *