Incidente moto: frattura femore che non guarisce. Ossigeno iperbarico e riabilitazione in Ravenna

Salve dottore. Mi chiamo Marco, ho 29 anni e sono un infermiere del 118 di Terni. Il 28 ottobre 2010 ( più di 7 mesi fa ) ho avuto un incidente con la moto subendo un politrauma! Ora dopo sette mesi di calvario mi rimane la frattura di femore (scomposta esposta pluriframmentaria) da far guarire perche e’ andata in pseudoartrosi. Il primo intervento e’ stato effettuato il 5 novembre e poi mi sono rioperato martedì scorso dove mi e’ stato tolto il chiodo e reinserito un altro nuovo con due viti ed effettuato trapianto osseo dalla tibia. Ho visto su internet e chiesto agli amici del Dipartimento 118 della Ausl http://farmaciaitaly.com Ravenna se il Centro iperbarico Ravenna possa aiutarmi a guarire la mia gamba che non si consolida! Sono ancora ricoverato in ospedale e ho preso accordi con la vostra segreteria (mi ha risposto una ragazza di una cordialità e gentilezza incredibile) dove ho preso appuntamento per lun 27 giugno e chiesto anche per il pacchetto riabilitativo che prevede la associazione della terapia iperbarica con i trattamenti di riabilitazione coordinati dal dott Francesco Fontana. Scusi se l’ho disturbata ma sono disperato perche dopo sette mesi di dolori mi vedo ricominciare tutto daccapo! Spero che lei mi possa dare indicazioni utili per il mio problema. La ringrazio e la saluto cordialmente. Marco

0 commenti a “Incidente moto: frattura femore che non guarisce. Ossigeno iperbarico e riabilitazione in Ravenna

  1. Pasquale Longobardi on

    caro Marco, ti ringrazio per l’attenzione. Mi dispiace intensamente per le complicanze del tuo grave incidente. Il percorso corretto per la guarigione lo stai seguendo bene. La pseudoartrosi è stata diagnosticata e correttamente trattata (chirurgia + innesto osseo). Per accelerare i tempi di guarigione è importante che tu inizi quanto prima la mobilizzazione con la riabilitazione (anche in piscina se possibile) e la terapia fisica (tecarterapia, laserterapia, pedana vibrante, massaggio connettivale per lo scollamento delle cicatrici). L’ossigenoterapia iperbarica, attraverso l’innesco del monossido di azoto (NO), favorisce la rivascolarizzazione dell’osso (anche attraverso la mobilizzazione delle cellule staminali dal tuo midollo), l’attecchimento dell’innesto e la formazione dell’osso. Quindi sono certo che avrai beneficio dal percorso che associa la ossigenoterapia iperbarica alla riabilitazione proposto dal Centro iperbarico Ravenna. ciao, Pasquale

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *