Attacco Ischemico cerebrale Transitorio (TIA): potrò immergermi?

Salve, sono sia sub che apneista ma le informazioni mi servirebbero per il mio compagno, anche lui sub. Circa un mese fa ha avuto un attacco ischemico cerebrale transitorio (TIA). Gli esami, incluso la Risonanza magnetica, hanno dato risultati negativi ma vorrei sapere se questo problema neurologico – che ovviamente spero non si ripeta – possa essere una controindicazione all’attività subacquea.

Sono abbastanza in ansia anche perché lui è “malato” di immersioni. Purtroppo a Modena sembra che non si riescano a trovare medici esperti in subacquea. Se lei potesse essere di aiuto in un qualche modo sarebbe fantastico. Posso farle avere tutte le ulteriori informazioni che le servono per avere una sua opinione. Attendo speranzosa una risposta. Grazie, Giusy

0 commenti a “Attacco Ischemico cerebrale Transitorio (TIA): potrò immergermi?

  1. Pasquale Longobardi on

    cara Giusy, ti ringrazio per l’attenzione. Faremo in modo che il tuo compagno possa immergersi insieme a te. Il desiderio di immergersi è una “malattia” che non desidero curare perché ne sono felicemente affetto anche io.

    E’ necessario distinguere tra attacco ischemico transitorio (Transient Ischaemic Attacks – TIA) che insorge improvvisamente e scompare entro 24 ore); deficit ischemico cerebrale prolungato ma reversibile (Prolonged Reversible Ischaemic Neurological Deficit – PRIND); ictus (infarto, emorragia cerebrale).

    Il tuo compagno potrà immergersi se fosse stato affetto solo da TIA e attualmente non abbia nessuna conseguenza. Spero che la Risonanza che citi, sia in realtà una angio Risonanza magnetica (perché studia eventuali difetti vascolari cerebrali). Utile anche un ecocolordoppler dei tronchi arteriosi sopraaortici.

    La segreteria del Centro iperbarico Ravenna (tel. 0544-500152)mi ha informato che avete già prenotato una visita medica in luglio 2011. Entro tale data esegui le indagini mancanti, quando ci vedremo valuterò accuratamente la funzionalità del sistema nervoso e, come prevedo, da metà luglio potrai immergerti in sicurezza con il tuo compagno. Ciao, Pasquale

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *