A cosa serve l’ossigenoterapia iperbarica? Quali malattie si possono curare? Guarda il filmato con le risposte del dr. Longobardi

Quanti di voi si domandano a cosa serve la terapia iperbarica e come funziona? Quanti di voi sono curiosi di sapere come è fatta una camera iperbarica? E quanti si domandano quali malattie possono essere trattate? Nel blog cerchiamo di dare una risposta a tutte le vostre domande e curiosità con linguaggio semplice e accessibile a tutti. Ma sentire le spiegazioni dalla viva voce del dr. Pasquale Longobardi è davvero tutta un’altra cosa! Non solo perché è molto più facile capire spiegazioni tecniche e scientifiche ma anche perché si fanno delle vere e proprie scoperte. Come ad esempio che l’ossigenoterapia iperbarica in caso di gravidanza a rischio permette di salvare il bambino (secondo ricerche russe aumenta anche il quoziente d’intelligenza dei bambini) o che, nelle persone con danno cerebrale da trauma, l’ossigenoterapia iperbarica può rallentare un processo degenerativo. E infine ascoltate un po’ nella fine del filmato i consigli del Dr. Longobardi per una vita più “sana”: suggerimenti utili e semplici  per eliminare la polvere che abbiamo creato dentro di noi. Del resto per una vita più ossigenata basta poco, giusto?

0 commenti a “A cosa serve l’ossigenoterapia iperbarica? Quali malattie si possono curare? Guarda il filmato con le risposte del dr. Longobardi

  1. MARCO BRAUZZI on

    Pasquale,
    complimenti, bellissima intervista e comunicazione molto efficace. Però sulle paralisi cerebrali infantili e sulle demenze senili ci doveva essere una interferenza, ho capito sicuramente male quello che dicevi……
    Credo sia il caso di evitare di dire certe cose.
    Se fosse possibile una rettifica te ne sarei grato.
    Un abbraccio
    Marco

    Rispondi
  2. Pasquale Longobardi on

    caro Marco, ti ringrazio per l’attenzione e i graditissimi complimenti.
    Comprendo che tu ponga la massima attenzione su quanto venga dichiarato da chiunque in merito alla nostra disciplina: è parte del tuo mandato di Presidente della Società Italiana di Medicina Subacquea e Iperbarica (SIMSI).

    E’ un piacere chiarire quanto dichiarato nell’intervista, sia per la stima e l’amicizia nei tuoi confronti che per dovere, in qualità di Consigliere Nazionale della SIMSI.

    La SIMSI ha espresso un chiaro parere sul fatto che non ci siano evidenze scientifiche a supporto dell’utilizzo della ossigenoterapia iperbarica nelle paralisi cerebrali infantili (per i lettori del blog, leggete al link: http://tinyurl.com/3srtcf4).

    Coerentemente con tale parere, il Consiglio direttivo della SIMSI ha deliberato che si costituirà parte civile contro i Direttori sanitari dei Centri iperbarici in caso di incidente durante trattamento iperbarico a pazienti affetti da paralisi cerebrale infantile.

    Ciò premesso, il Centro iperbarico Ravenna – al fine di raccogliere informazioni da presentatare nelle sedi scientifiche per la opportuna valutazione – sta ottenendo un importante successo nel trattamento di alcuni bambini accuratamente selezionati e inclusi in un programma terapeutico e assistenziale multidisciplinare, inter specialistico, inter professionale dove l’ossigenoterapia iperbarica è un supporto alla valutazione neuropsichiatrica, alla neuro riabilitazione, alla terapia fisica, propiocettiva, occupazionale (riabilitazione in acqua, ippoterapia, musicoterapia, suit therapy – Adeli, ecc).

    Mi piace segnalare che i pazienti del Centro iperbarico Ravenna siano adeguatamente informati, nel consenso informato, sul parere della SIMSI in merito alla ossigenoterapia iperbarica nel trattamento della paralisi cerebrale infantile.

    Per quanto riguarda la demenza senile ti confermo che non vi sia letteratura scientifica a supporto dell’indicazione della ossigenoterapia iperbarica in tale patologia.

    La sintesi dell’intervista (nella versione integrale dura un’ora) ha tagliato la dichiarazione che la terapia iperbarica non sia raccomandata in tale patologia. E’ stato evidenziato il messaggio – valido in generale – che l’ossigeno iperbarico aumenti l’energia delle cellule (stimolando l’attività mitocondriale è favorito il metabolismo energetico e aumenta il potenziale ossidoriduttivo).

    Un caro saluto con affetto e stima. Pasquale

    Rispondi
  3. Carlo Altimari on

    Ill.mo Prof.Longobardi, sono il presidente di un’Associazione di Volontariato che si occupa di sanità. E’da anni che lotto per poter aprire una clinica iperbarica ma, essendo in Calabria, capisce bene le grandi difficoltà nel poter realizzare il mio grande progetto.
    E’ da tener presente che in Calabria non esistono Camere Iperbariche e abbiamo statistiche allucinanti solo per quanto riguarda le amputazioni, non parliamo per tutte le altre patologie. Oggi visitando il suo Blog, ho visionato anche la sua intervista, la quale è molto esaustiva e piena di soddisfazioni sue personali e per la medcina Italiana. Ill.mo Prof Longobardi, Lei può darmi una mano per poter aprire questo centro Iperbarico. Le chiedo gentilmente, se è possibile inviarmi via mail un dossier sui benefici della Camera Iperbarica, tutte le patologie che cura e gli ultimi studi sul settore. Le chedo questo, perchè sto prendendo contatti con l’Assessore alla Sanità dela Regione Calabria, il quale pare abbia una mentalità molto aperta e predisposto all’innovazione e alla realizazione di questo reparto per me importantissimo, per cui nel prosimo incontro vorrei presentarmi con un Dossier all’avanguardia e di tutto rispetto.
    Sarei veramente onorato della Vostra collaborazione.
    Restando in attesa d un vostro cenno di disponibilità, ringrazio anticipatamente.
    Distinti saluti
    Carlo Altimari

    PS : I miei contatti
    Mail karl_59@libero.it
    Tel 331-3735661
    Indirizzo
    Carlo Altimari
    Via Alcde de Gasperi 45
    87054 ROGLIANO (CS)

    Rispondi
    • Pasquale Longobardi on

      caro Carlo, ti ringrazio per la stima e per il tuo impegno nel volontariato. Dedicare il proprio tempo per aiutare l’Umanità è un atteggiamento positivo verso la Vita che merita profondo rispetto.
      In realtà esistono in Calabria i seguenti Centri iperbarici (http://www.simsi.org/italia/italia.htm):

      S. Anna Hospital – Ambulatorio Iperbarico
      Via Pio X, 111
      88100 Catanzaro
      Telefono 0961-741574 Fax 0961-701509 §(P)

      Ospedale Pontimalli – Serv. Ossigenoterapia Iperbarica
      Via B. Buozzi
      89015 Palmi (RC)
      Telefono 0966-45471 Fax 0966-418268 *(P)

      Contatta i responsabili e valuta la possibilità di utilizzare la loro esperienza sul territorio per implementare la rete dei Centri iperbarici in Calabria: sarebbe un beneficio per i calabresi e per tutta la comunità della medicina iperbarica.
      In caso di difficoltà contattami personalmente (email: direzione@iperbaricoravenna.it, tel. 0544-500152 – in mia assenza chiedi di Claudia Ferreira, assistente alla Direzione), sarò felice di facilitare il tuo obiettivo anche attraverso il contatto con il Presidente della Società Italiana di Medicina Subacquea e Iperbarica, dr. Marco Brauzzi.
      Pubblico i tuoi riferimenti nel caso che qualcuno dei lettori del blog del Centro iperbarico Ravenna sia interessato al tuo progetto: potrà contattarti direttamente.

      Un caro saluto, Pasquale

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *