Prolasso della mitrale e aritmia: posso immergermi?

Buongiorno Dott.Longobardi, ho avuto il Suo nominativo dal Sig. Raffaele Arpaia, istruttore SSI di Forlì, con il quale vorrei intraprendere il corso di subacquea di 1° livello.

Desidero un consiglio per capire se posso affrontare serenamente questo corso in quanto ho un leggero prolasso di entrambre le valvole cardiache. Ho scoperto questa leggera malformazione nel 1998 quando, in un periodo di particolare stress lavorativo, ho avuto anche qualche fenomeno di palpitazione  cardiaca accellerata che durava per circa 3 minuti a ogni episodio. Ho continuato ad effettuare controlli annuali fino al 2002 e fino a quando il medico dell’Ausl mi ha poi assicurato che la lievissima entita’ del prolasso non giustificava un controllo annuale e il cui esito peraltro non si e’ mai modificato negli anni .

Assumo i seguenti farmaci tutti i giorni : Eutirox 125 (ipotiroidea) e Crestor da 10 (colesterolo alto).

La ringrazio anticipatamente per la sua risposta. Cordiali saluti. Donatella

0 commenti a “Prolasso della mitrale e aritmia: posso immergermi?

  1. Pasquale Longobardi on

    cara Donatella, ringrazio te per l’attenzione e il tuo istruttore, Raffaele Arpaia, per averti suggerito di contattarmi.

    Le raccomandazioni dell’European Diving Technology Committee (EDTC), con il quale collaboro, prevedono che non vi siano controindicazioni all’attività subacquea qualora il prolasso della valvola mitrale sia asintomatico (come sembra nel tuo caso).

    Per l’idoneità all’attività subacquea servono i seguenti accertamenti eseguiti preferibilmente nel mese precedente alla visita medica:
    – ecocardiografia con valutazione della frazione di eiezione ventricolare
    – elettrocardiogramma da sforzo con valutazione del Metabolic Equivalent of Tasks (METS)

    Siccome accenni al fatto che hai sofferto di aritmia e assumi un farmaco per controllare un disordine della tiroide, ti consiglio di eseguire anche:
    – elettrocardiogramma dinamico Holter
    – emocromo con formula e piastrine, quadro proteico elettroforetico, protidemia totale, sideremia,ferritina, transferrina, creatininemia, glicemia, GPT, emoglobina glicosilata, glicemia, esame delle urine, microalbuminuria, colesterolo totale, colesterolo HDL, trigliceridi, uricemia, VES, PCR, fibrinogeno, proteina S, lipoproteina (a), T3, T4, TSH.

    Quando saprai la data nella quale eseguirai gli accertamenti chiama, per concordare un appuntamento, la segreteria del Centro iperbarico Ravenna (0544-500152). Se tu desiderassi essere valutata da me è bene che prenotare la visita quanto prima possibile. Ti aspetto, Pasquale

    Rispondi
  2. Rosario Forestieri on

    Poco altro da aggiungere a quanto scritto da Pasquale. Il prolasso della mitrale, che per anni è stato uno spauracchio in quanto veniva segnalato nelle risposte ecocardiografiche, ha perso molta della sua “cattiveria” nel corso degli anni ed in effetti se non è accompagnato da una insufficienza medio-severa della valvola o da importanti aritmie, deve essere considerato quasi fisiologico. L’ipotitoidismo (suppongo che sia autoimmune) se la terapia sostitutiva con levo-tiroxina è adeguata e quindi il TSH è normale, non pone problemi. L’ipercolesterolemia(non conosco la tua età), anch’essa risente dell’ipotiroidismo, va valutata secondo me anche con Ecocolordoppler dei tronchi sopraortici: Le carotidi sono difatti esplorabili con facilità da un bravo professionista e sono lo specchio di tutto l’albero circolatorio. La presenza eventuale di placche in tal sede fa supporre che ce ne siano anche in altri distretti.
    La terapia con statine prevede anche un controllo periodico della Creatinfosfochinasi (CPK)e delle transaminasi (GOT e GPT) oltre che del Colesterolo, HDL-Colesterolo e Trigliceridi (l’LDL-colesterolo si calcola poi con una banale formuletta). Se tutti questi parametri sono nella norma vedrai che Pasquale ti darà il via.
    Rosario Forestieri

    Rispondi
  3. Donatella Milina on

    Ringrazio per i Vs. apprezzatissimi suggerimenti, effettuero’ gli esami indicati e prendero’ l’appuntamento per un consulto. Ancora grazie e a presto. Cordialita’, Donatella

    Rispondi
  4. Pasquale Longobardi on

    caro Rosario, grazie infinite per il tuo autorevole parere. Concordo con te e raccomando a Donatella di eseguire quanto da te segnalato: ecocolordoppler dei tronchi arteriosi sopraaortici, integrazione degli esami del sangue da lui consigliata.
    Un abbraccio, Pasquale

    Rispondi
  5. lazzaro d'agostino on

    sono compiaciuto, dalle vostre professionalità e la dedizioni ai problemi. se posso fare una domanda! una a cui è stata sostituita la valvola mitralica, può entrare in una camera iperbarica se durante una immersione, dovrebbe succedere qualcosa?….. grazie per avermi ascoltato. cordiali saluti. lazzaro…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *