Artroscopia e fasciotomia ginocchio: da che cosa dipende lo "schiocco"?

Salve dott. Longobardi ,

da tre settimane ho subito un intervento di artroscopia e fasciotomia alla bandelletta ileoibiale del ginocchio sinistro quest’ultima effettuata dall’esterno. Non sono stati riscontrati problemi a menischi e legamenti. Il problema è che, sia da sdraiato sul lato e flettendo la gamba che  in piedi alzando la gamba verso l’esterno e piegandola, si sente ancora un forte “schiocco” laterale del ginocchio. E’ normale? E’ possibile che sia dato da altri motivi?  La ringrazio della disponibilità. Paolo

0 commenti a “Artroscopia e fasciotomia ginocchio: da che cosa dipende lo "schiocco"?

  1. Pasquale Longobardi on

    caro Paolo, ti ringrazio per l’attenzione.
    Ho discusso il tuo caso con il dr. Francesco Fontana, esperto fisiatra con il quale collaboro attivamente. Con le poche notizie che hai inviato è difficile aiutarti.

    Servirebbe capire meglio il tipo di intervento: è stato fatto per il dolore che avevi quando camminavi (durante carico); per quello che definisci come lo “schiocco” o per un problema di postura (assetto)?
    Sarebbe necessario sapere se attualmente il ginocchio fosse gonfio e, principalmente, se ci fosse una riduzione (ipomiotrofia) delle dimensioni del muscolo della coscia (quadricipite).

    In linea generale, dopo l’intervento che hai subito, dovrebbe seguire una buona rieducazione funzionale inizialmente per la stabilizzazione dell’articolazione del ginocchio e, successivamente, per la rieducazione propiocettiva (posizione del corpo nello spazio).

    Completata la rieducazione sarà necessario un esame baropodometrico del piede in statica e in dinamica (equivale alla equilibratura e convergenza che si fa all’auto quando si cambiano le gomme delle ruote) e una radiografia sottocarico del ginocchio.

    Per un parere personale contatta la segreteria del Centro iperbarico Ravenna (telefono 0544-500152) e chiedi i contatti del dr. Francesco Fontana. Un caro saluto, Pasquale

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *